lunedì 14 ottobre 2013

L'allume di rocca è nocivo!

Conoscete l'allume di rocca o allume di Potassio che dir si voglia?
Si tratta di una pietra composta da un sale misto di alluminio e potassio dell'acido solforico e a temperatura ambiente si presenta come un solido incolore ed inodore.



E' famoso per le sue proprietà antiodoranti ed emostatiche: così si usa utilizzare come deodorante o come pietra da passare sui taglietti dopo la rasatura.

Si potrebbe pensare che una pietra naturale al 100% come questa (che poi, naturale non è visto che non ci sono più molte riserve naturali e che viene prodotta in laboratorio, ma questa è un altra storia...) sia quanto di meglio si potesse desiderare... invece sbagliato!

L'ho usata per molto tempo, soddisfatta del basso costo e della velocità di utilizzo:

La prendevo la rompevo in piccoli sassolini e ne facevo una soluzione direttamente in una bottiglietta piena di acqua da agitare prima di spruzzare sotto le ascelle: finita l'acqua ne aggiungevo dell'altra, finite le pietrine ne aggiungevo altre e così son andata avanti fino ad oggi.

Oggi invece mi informo e scopro che l'allume di rocca è altamente tossico, contiene quel tanto odiato Alluminio che anche se in forma chimica leggermente diversa dai sali di alluminio tanto dannosi non cambia la propria azione:

Per citare Fabrizio Zago:
chi sostiene che nel "potassium alum" non c'è alluminio diece una bugia. L'alluminio c'è!
E' vero che la forma chimica dell'alluminio presente nel potassium alum è diversa da quella del cloridrato di alluminio per esempio (che è un potentissimo antitraspirante) ma sempre di alluminio si parla.
E' vero anche quello che si è detto rispetto al meccanismo d'azione e cioè che l'alluminio è tossico per i batteri che quindi vengono eliminati o resi inoffensivi. Tutte queste cose sono vere ma non bisogna dimenticare anche l'azione bloccante sulle ghiandole sudoripare che, a mio avviso, è un meccanismo d'azione per nulla fisiologico e veramente poco raccomandabile.
Per capire meglio l'azione irritante dell'alluminio sulla nostra pelle ecco un disegno riassuntivo:

Fonte Foto: calidae
Così si spiegano arrossamenti, irritazioni, prurito e lesione dell'epidermide,
io non utilizzerò più l'allume di rocca, ma purtroppo ne ho due confezioni in casa quindi lo riciclerò ad altri usi e presto vedrete anche come! ;)


5 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Dovresti approfondire di più i tuoi studi... Perchè il biossido di titanio non è nocivo? Eppure è molto reattivo ed ha il titanio? Ecco...

    RispondiElimina
  3. Forse l'esempio non era calzante perchè Ti è velenoso se inalato...ma magari PVC :)
    Un composto non è l'elemento, bisogna vedere come si lega e come reagisce.
    Ecco anche perchè il biodizionario è una cagata pazzesca :)

    RispondiElimina
  4. Ma perché si fanno affermazioni con la massima ignoranza o per sentito dire?a...?? Il cristallo di potassio non è affatto dannoso (lo vendono anche in farmacia )e non è per niente economico infatti una pietra piccola che hai in farmacia costa 12 euro e a meno tu non sia allergica al potassio va proprio ad evitare rossore gonfiamenti delle ghiandole ecc ecc.....in fine non blocca la sudorazione anzi il contrario la aiuta sciogliersi con l acidita che espelle alterando l odore facile e naturale.

    RispondiElimina
  5. Ma perché si fanno affermazioni con la massima ignoranza o per sentito dire?a...?? Il cristallo di potassio non è affatto dannoso (lo vendono anche in farmacia )e non è per niente economico infatti una pietra piccola che hai in farmacia costa 12 euro e a meno tu non sia allergica al potassio va proprio ad evitare rossore gonfiamenti delle ghiandole ecc ecc.....in fine non blocca la sudorazione anzi il contrario la aiuta sciogliersi con l acidita che espelle alterando l odore facile e naturale.

    RispondiElimina