mercoledì 16 marzo 2016

Crema di bicarbonato e limone per pulire il forno

Il metodo infallibile che uso per pulire il forno è: mix di bicarbonato di sodio ed aceto.
Grazie alla reazione chimica che si sprigiona dal contatto tra i due composti si ottiene una grande forza pulente.
Agite così:
1. Preparate la pappetta, ed aiutandovi con una spugnetta (2) cospargete il vostro forno.
3. lasciate agire 10 minuti, poi aiutandovi con la spugnetta rimuovete delicatamente lo sporco ed insistete se necessario sui punti critici.
4. terminate il lavoro pulendo con il panno in microfibra che rimuoverà ogni residuo.

Questo vi permette di pulire il forno in modo del tutto naturale!


gdshtfrds
tydjtfkuyft
luygfkuyfukl

mercoledì 10 giugno 2015

Sapone liquido (da panetto ALGA) per lavatrice fatto in casa

Eccomi, era da tanto tempo che non scrivevo in questo blog, ma gli impegni mi portano via così tanto tempo... Oggi però ho utilizzato l'ultimo goccino di sapone industriale per lavatrice che avevo e quindi ho potuto preparare, finalmente il mio sapone biodegradabile al 100 % da sola.
Non volevo sprecare il sapone che avevo in casa e quindi ho dovuto aspettare un bel po'.. ma.. finalmente anche i miei lavaggi in lavatrice saranno tutti ecologici al 100%!

Insomma, per iniziare ho pensato di fare una cosa facile e veloce, quello più facile che si possa fare: il Sapone alga per lavatrice della signora del sapone. Un must.

Iniziamo subito:


Il sapone Alga deriva da olio di cocco ed è totalmente biodegradabile, questo significa che oltre che rispettare voi e la vostra pelle, non solo si rispetta l'ambiente ma anche la vostra lavatrice non verranno a formarsi otturazioni da residui di saponi.

Ed ecco come si fa:
Occorrono per 2 litri (io ne ho fatto poco più di mezza dose)
3 panetti di sapone alga (* per info economiche sul prezzo leggi infondo!)
600 ml di acqua: quindi ogni panetto 200 ml di acqua
1 pentola con coperchio
ed un vecchio contenitore di detersivo che non avrete mica buttato no?!
Ed una pentola con coperchio.

  • Prendete il vostro sapone e sbriciolatelo con le mani (è morbido sembra pongo!) la ricetta che avevo diceva di  tagliarlo a fette, ma a me si attaccava al coltello!
  • Mettete il sapone in una pentola ed aggiungete l'acqua, mettete sul fuoco e portate ad ebollizione (non abbiate paura non brucia!

  • Adesso fate arrivare la pentola ad ebollizione, spengete, tenete sempre chiuso e fate freddare, se quando è tiepido ci sono ancora pezzettini di sapone non sciolti riportate ad ebollizione ed aspettate, se non ci sono più potete metterlo nel contenitore.
  • Ecco come si presenta il sapone appena messo al fuoco e quando si è freddato:
  • Per profumarlo mettete circa 10 gocce di olio essenziale di vostra scelta nel contenitore dove lo conserverete, per usarlo mettetene circa 150 ml in una pallina da bucato direttamente nel cestello magari con un cucchiaino di Percarbonato.
 
nella foto il contenitore sembra mezzo vuoto ma non lo era!


Nota Economica:
  • Il sapone Alga lo si trova un po' ovunque, ma ci sono due formati: uno da 500 gr che è quello che ho usato io, e uno da 400 gr. Alla Coop dove l'ho preso io: un panetto da 500 gr costa 1,06 € - mentre ad Acqua e Sapone l'ho visto a 1,18  € ma quello da 400! fate attenzione.
  • Restando sempre in tema economico: con una spesa di 2,16 cent. ho preparato circa 1,5 litri di detersivo. Sinceramente è risultato più dispendioso di un normale detersivo ed io oltre che un alternativa ecologica ne cerco sempre anche una economica, quindi, resto sempre alla ricerca di un nuovo tipo di sapone eco e meno costoso.